2 aprile 2008

I 50 vini Italiani migliori di sempre per Decanter

La rivista statunitense Decanter - una fra le più rinomate a livello mondiale - uscita in edicola il 5 Marzo, ha stilato l’elenco dei 50 vini italiani più grandi di sempre.
Come c’era da immaginarsi il ruolo da leone lo hanno fatto la Toscana e il Piemonte, aggiudicandosi ben la metà delle posizioni (24 su 50).

La prima posizione se la è aggiudicata un vino ottenuto da una rigorosa scelta di uve nebbiolo di vecchie viti, , vinificato solo in eccezionali annate, in una parola sola eccezionale, il Monfortino Riserva Barolo 2000 di Giacomo Conterno (costo sul mercato attorno ai 280 / 300 €).
A seguire sul podio il Sassicaia della Tenuta San Guido e il Brunello di Montalcino della Tenuta il Greppo.

Ragazzi che podio!!!

Poi in ordine sparso – vado a memoria - altri nomi dei 50 sono stati:

il Barolo Monprivato di Giuseppe Mascarello, il famoso Amarone di Quintarelli, il Barolo Le Rocche del Falletto, il Brunello di Montalcino Case Basse, il Sorì San Lorenzo di Gaja, la Ribolla Gialla di Gravner, Le Pergole Torte di Montevertine ed il Tignanello dei Marchesi Antinori, e definite come sorprese (qui in Italia non le definiremmo tali) il Taurasi Radici di Mastroberardino e il Trebbiano d’Abruzzo di Valentini.

Nessun commento: