Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2014

Prende piede il mio giro in Sicilia!

Immagine
Partirò il 25 Aprile con il rientro a Roma il 2 Maggio e l e tappe sono quasi blindate!  Ancora un paio di incertezze sugli alloggi a metà viaggio, ma tanto io mi adatto molto bene, e la scelta dipenderà da dove sarò quelle due notti ;-) Per il resto anche diverse visite alle aziende vitivinicole sono già fissate.  Occhipinti il 25, Marabino il 26, Valcerasa il 28, Bonavita il 29 e Passopisciaro il 30. Vedremo poi nei prossimi giorni se aggiungerne un altro paio attorno all'Etna. Anche alcune " lauti pranzi/cene " sono già in agenda. Andrò da Ciccio Sultano il 25 e a pranzo da Corrado Assenza il 26. A Modica e Siracusa punto molto sullo street food mentre girerò nelle bellissime città.  Anche perchè non è che possa trascorrere l'intera vacanza seduto a tavola! Anche attorno all'Etna panini a go-go, oltre ovviamente ai pistacchi di Bronte e tanto, tanto vino! Chiuderò poi in bellezza a pranzo da Giovanni Scarfone a Faro, e

Le Colombe alla cieca

Immagine
Ieri abbiamo trascorso fra amici un bel pomeriggio divertendoci ad assaggiare "alla cieca" 6 colombe.  5 di noti pasticceri e 1 da GDO.  In ordine erano:  1) Melagatti   2) Claudio Gatti  3) Bar Lazio  4) Macellaro   5) Maghi infarinati  6) La Brughiera   Eccoci! Gli avanzi post assaggi... Ovviamente accompagnavamo il tutto con qualche bella bottiglia  Mentre calcolando i voti...  ... un amica mi fotografava  Il podio in ordine di voti (da 1 a 10 per vista, olfatto e gusto) è stato: La Brughiera con 251 punti (20,9 media) Bar Lazio con 245 punti (20,4 media) Gatti con 241 punti (20,1 media) a notevole distanza poi Macellaro (216 punti), Maghi infarinati   (207 punti)  e Melegatti  (137 punti) . Un gran bel pomeriggio. Prossima gara alla cieca? vedremo...

Prepartita della serata eNoi e il Friuli

Immagine
Meno di 12 ore alla serata fra eNoi.  Il tema è il Friuli. Questa volta è stato  Eleutherius Grootjans   a tirare le fila dei vini da portare, che come sempre ci divertiremo a bere  alla cieca. Ecco le indicazioni che ci ha fornito su come tatuare la nostra rispettiva boccia. LE BOTTIGLIE "a)  Manilo Frattari , indefesso segugio, ebanista con la passione delle esplorazioni, attraverso lunghe peripezie e passaggi di mano ha reperito la boccia da stagnolare e tatuare proprio come la nostra più cara autostrada: A-1, e vai giù in fondo per Romina con il D-4 b)  Alice Aliceinwonderland , che notoriamente ci ha vandalizzato le papille con pessime prove di frizzantini raccogliticci e romanelle d'accatto, anche questa volta ha fatto del suo peggio: ci toccherà uno squallido addizionato di anidride carbonica. Se vuoi vestirlo, è A-2 c) Io ci provo. Mi ha ringhiato di lasciarlo stare, ché stava bene nella posizione presa anni e anni fa. Non l'ho ascoltato. Vedremo se d

“Le Armandine” e il Trebbiano d’Abruzzo - Le foto dell'evento

Immagine
   

Falso Barolo... attenzione alle vendite on-line

Il mondo è pieno di falsi... meno male che si agisce per tutelare anche i consumatori oltre che il nome del Barolo. Copio&incollo il comunicato che mi è arrivato dall'ufficio stampa Consorzio Barolo Barbaresco Falso Barolo, rimossi altri 40 annunci online   Prosegue l’azione di tutela del marchio da parte del Consorzio L’annuncio da Vinitaly: “Finti kit venduti sul web nel Regno Unito” Il  Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero  sta intervenendo con decisione contro il commercio online dei falsi Barolo wine kit nel Regno Unito, mercato in cui sono particolarmente diffusi i kit contenenti concentrato di succo d’uva, lieviti, enzimi, solfiti e altre sostanze utili a preparare in velocità un vino “fai-da-te” spacciato per Barolo. Tramite lo studio di consulenza  SIB (Società Italiana Brevetti ), il Consorzio sta portando avanti da tempo una campagna di azioni mirate alla tutela della denominazione Barolo, a partire dalla rimozione dai siti e-commerc

Le TDC e il Rodano

Immagine
As usaual alla Gatta Mangiona per seratina fra TDC bevendo i vini della Cote du Rhone . Una bella batteria composta da: 1 -   THIERRY ALLEMAND -  Cornas   Reynard   2006 2 -   DOMAINE    CLAPE -  Cornas   2006   3 -   ROBERT MICHEL -  Cornas La Geynale 2006 4 -   GUIGAL -  Cote Rotie   La Landonne    2001   5 -   GUIGAL -  Cote Rotie  La Mouline   2001 6 -   JABOULET -  Hermitage La Chapelle  1998                     7 -   CHAVE -  Hermitage   1998               La cena: I miei voti e la media delle TDC:

BIR&FUD 2.0 - l'anteprima a pochi giorni dall'apertura

Immagine
Martedì 1 aprile ero all'anteprima del BIR&FUD 2.0 . Manuele Colonna, Leonardo Di Vincenzo e Fabio Spada presentavano la nuova veste del locale.  Nuova s ia dal punto di vista dell'ambiente che delle proposte luppolo-gastronomiche .   Riaprirà al pubblico a brevissimo, dopo un periodo di lavori durante i quali è stato realizzato u n rendering degli spazi interni ed è stata migliorata ulteriormente la sua offerta di connubio fra birra artigianale e gastronomia di qualità .  Per offrire una migliore funzionalità degli spazi, avendo anche una maggiore attenzione al "ruolo estetico e narrativo degli ambienti" che ricordano l’urbanistica del quartiere Trastevere in cui si trova, i l locale a livello architettonico  è stato ridisegnato   dallo studio  B15A . Ecco il lungo nuovo bancone “ Bir ”  Ed ecco l'ambiente più ampio, lo spazio sociale , della sala “ Fud ”.  Questo è il nuovo forno ora a vista nella sala Fud E questa, a titolo di esempi