Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2011

Vino e Contrade... arrivo!

Immagine
Dopo un breve periodo di break causa dieta pre-vacanze... lunedì prossimo credo che potrò riprendere un po' di peso.

Andrò a Siena fra gli amici dell'EnoclubSiena per l'evento "La Pania", presso la contrada del Nicchio.Sarà una bella serata con una cena in abbinamento ai vini delle aziende Mattia Barzaghi di San Gimignano, I Fabbri, Caparsa, Monteraponi, Val delleCorti, Montevertine, Palazzo di Piero, La Cappella.

Oltre alla degustazione, sarà anche un piacere reincontrare alcuni dei produttori che sono stato in passato a trovare ho con cui abbiamo già condiviso già belle bevute. (leggi qui, qui, o qui)

Vedrete poi qualche foto... la mia Canon è sempre con me!
Magari mi porto anche il treppiedi per evitare scatti mossi dopo aver bevuti "troppi" bicchieri:-)

DNA dei vitigni

Immagine
Avremo un arma in più per lottare sulla contraffazione dei vini.

Ce lo racconta IlSole24:

"La certezza che un vino sia davvero prodotto da uve Sauvignon o Pinot noir, da varietà Cococciola o Marzemino, non è solo un'importante leva di marketing. La tracciabilità varietale assume infatti grande rilievo anche sotto il profilo della lotta alle contraffazioni. Un metodo in grado di risalire al vitigno utilizzato avrebbe, ad esempio, evitato il blocco dell'export negli Stati Uniti che, qualche anno fa, ha colpito il Brunello di Montalcino sospettato di non essere prodotto da sole uve Sangiovese come previsto dal disciplinare di produzione. Un problema, inoltre, non solo italiano visto che mesi fa sono state individuate partite di falso Chardonnay australiano realizzate da produttori cinesi.
«Negli ultimi anni – ha spiegato Fulvio Mattivi docente dell'Istituto di S. Michele all'Adige che oggi al Congresso Assoenologi terrà la relazione sui "Metodi innovat…