27 gennaio 2016

Il Negroamaro pronto a conquistare Roma!

L'associazione deGusto Salento, in collaborazione con Onav, porta in degustazione nella capitale 18 aziende che hanno fatto e fanno la storia del Negroamaro, un vitigno dal grande appeal.

Appuntamento per la stampa: lunedì 1 febbraio 2016
Hotel Imperiale, Via Vittorio Veneto 24 – Roma dalle 14 alle 16; dalle 19 apertura al pubblico

Si chiama Il Salento nel bicchiere ed è l’evento promosso per il prossimo 1° febbraio da Onav Roma e dall’associazione del Negroamaro deGusto Salento nella capitale; 54 etichette e 18 aziende vitivinicole tutte salentine chiamate a presentare i loro prodotti di eccellenza a un pubblico selezionato e qualificato.

«Sono ormai tre anni che raccontiamo, portandolo in giro, il Negroamaro - spiega Ilaria Donateo, presidente di deGusto Salento - e lo facciamo avviando partnership e consolidando rapporti con importanti istituzioni in tutta Italia. Siamo felici che Onav Roma abbia voluto puntare su un pezzo significativo del Salento vitivinicolo; grazie alle aziende e alle loro etichette saremo in grado di dare una lettura del territorio attraverso storie di coraggio e di sacrificio, di lungimiranza e di dinamismo».

Prende, così, ufficialmente il via dalla Capitale l’attività di promozione 2016 targata deGusto Salento. Nelle sale dell’hotel Imperiale di Roma (Via Vittorio Veneto 24), grazie alla collaborazione con la delegazione locale di Onav, dalle 16 alle 19 sono previsti banchi di assaggio tecnici destinati ad operatori, giornalisti ed esponenti del settore horeca; a seguire le porte della storia del Negroamaro saranno aperte a winelover, appassionati e a tutti coloro i quali vorranno scoprire le caratteristiche di un vitigno che ha dimostrato di essere versatile e accattivante.

«Roma rappresenta un mercato interessante sia perché le aziende a noi associate hanno già una presenza commerciale forte in quel segmento d’Italia sia perché molti dei consumatori finali della Capitale alimentano quel flusso turistico residenziale che sceglie il Salento come meta estiva annuale con permanenza medio-lunga» spiega ancora Ilaria Donateo. «Per noi tutti questa è un’opportunità stimolante per raccontare la qualità del vino da uve di  negroamaro e la sua intima relazione con il Salento ad un pubblico competente».

Oltre al focus sul negroamaro, il tasting darà la possibilità di gustare il Salento anche per le sue eccellenze gastronomiche con un’importante selezione di formaggi locali, gentilmente offerti da Caseificio Magnifica, presentati e commentati dagli esperti assaggiatori dell’Onaf. A margine della degustazione, sarà possibile testare anche prodotti tipici offerti dall’azienda I Contadini  nota sul territorio per la produzione di pregiati sottoli.

Parlare di Salento a Roma sarà l’occasione per rilanciare in un contesto privilegiato l’evento clou della Puglia del vino, Roséxpo, il Salone Internazionale dei vini rosati, giunto alla sua terza edizione. Confermata Lecce come sede ormai naturale per un evento in cui si parli di vini rosati e confermata la prestigiosa location del Castello Carlo V.


Dal 3 al 5 giugno 2016 saranno tante le iniziative collaterali con tagli didattico, educativo ma anche promozionale.  «A noi interessa promuovere il vino, un vitigno in particolare, sua maestà il Negroamaro, conclude il presidente Donateo - , ma è impossibile parlare di Negroamaro senza parlare di Salento e di territorio. Per questo la nuova edizione di Roséxpo avrà tante sorprese in più rispetto alle precedenti edizioni».