24 luglio 2014

Le mie "valigie" per l'India

Prefazione: lo so che non centra nulla con il vino o il cibo, ma questo di blog è mio e quindi faccio come mi pare e ogni tanto ci scrivo di tutt'altro :-D

-----------------------------------------------------------------------------------

Manca poco alle vacanze.
Una settimana ancora in ufficio e poi ferieee!!!

Dopo la prima settimana al mare con Damiano me ne andrò, zaino in spalla per 18 giorni, in India nel Rajasthan e nel Ladakh, in alta quota al confine con in Nepal. 

Come per il viaggio in Laos / Thailandia, anche quest’anno partirò con uno zaino Quechua da 60 litri e il mio zaino Kata 3N1.

Mi sposterò quasi ogni giorno, quindi un trolley che mi avrebbe permesso di non stropicciare i vestiti e faticare meno non mi sarebbe servito a nulla. Molto meglio girare zaino in spalla per spostarsi più facilmente anche su terreni non sempre "comodi". 
Il primo sarà sulle spalle con i vestiti, gli articoli da toilette e cose varie, l’altro davanti con le macchine fotografiche, gli oggetti elettronici e i documenti.

Poi così ho anche libere le braccia per scattare foto, bere o mangiare mentre cammino.
Ma vediamo cosa porterò con me e un paio di consigli!

Innanzitutto una regola fondamentale per fare lo zaino è pesarlo!
Pesa  + di 15kg? Ricomincia da capo!
Ti stai portando dietro tanto cose inutili .. . a meno che non si stia partendo per il Polo Nord.

Altro suggerimento è mettere gli oggetti più pesanti (tipo le scarpe da trekking o i liquidi) in basso in modo che non gravino sulle spalle.

Quanto peseranno i miei?

Il backpack sarà di circa 10Kg, con dentro solo l’indispensabile.
Vista la stagione dei monsoni e il clima tropicale, meglio mettere poche cose di tessuti molto leggeri, che una volta lavate si asciugano al volo.


Ci saranno:
  • le medicine (antibiotico, anti-infiammatorio, disinfettante intestinale, integratore di flora batterica, repellente per insetti, crema solare)
  • gli articoli da toilette limitandomi al minim indispensabile (… tanto non mi faccio più la barba la barba ;-) )
  • la crema a base di eucalipto, fondamentale per l’India, da mettere sotto il naso per nascondere le “puzze” che spesso ti circondano
  • i tappi di cera per dormire ogni tanto nel caos o abbattere i continui clacson quando giri per strada in India
  • le fotocopie dei documenti vari e dell’assicurazione da viaggio World Nomads
  • 1 detersivo per i vestiti
  • 1 sacco a pelo di seta, utilissimo per treni e gli ostelli con le lenzuola sporche e/o piene d’insetti
  • 1 asciugamano
Come vestiti mi porto, come scrivevo sopra, davvero poco. 
Oltre a quelli che indosserò alla partenza, metto nello zaino:
  • 1 paio di sandali da trekking Teva aperti (li uso anche per fare la doccia … non si sa mai come sono i bagni degli alloggi)
  • 5 magliette ultralight che lavi e si asciugano in tempi rapidissimi
  • 2 paia di pantaloni da trekking lunghi con la zip per trasformarsi in bermuda
  • 1 costume da bagno da usare anche come calzoni corti
  • Mutande e calze di cotone da trekking
  • 1 giacca impermeabile 
  • 1 telo copri pioggia
  • 1 cappello
Passando allo zaino fotografico, nel Kata ci saranno:

  • Canon 6D e Canon 40D (sempre meglio un corpo macchina di scorta… dovesse capitare come nel Laos o a Barolo che uno dei due mi molla per qualche giorno)
  • Obiettivi Canon EF 24-105mm f/4L IS e EF 70-200mm f/4L USM
  • 3 schede di memoria (160GB totali)
  • 4 batterie e relativi caricatori
  • il kit dei filtri ND/GND
  • lo scatto flessibile
  • il kit per la pulizia
  • treppiedi
  • i fazzoletti deumidificati e il “magico” sapone in fogli 
  • un libro e la guida
  • il mio diario e una matita
  • documenti e biglietti aerei
  • iphone e il suo carica batterie multiplo Anker® Astro3
  • un adattattore elettrico universale
  • la torcetta elettrica da testa
  • il cuscino da viaggio da gonfiare
  • e, ovviamente… la macchinina di Damiano.
Non vedo l'ora di partireeeee.....!!!!! 


Una bella serata fra amici

Ieri una serata fra amici a casa di "Black Mamba". 
Belle bottiglie e sopratutto bellissima compagnia!

Per cominciare aspettando il solito ritardatario Alessio ci siamo aperti la magnum Salon 1999Alessio migliora tutti ma non migliora la sua puntualità... :-D

Durante le chiacchiere in terrazza mi riposavo anche sul lettino che solitamente si litigano Paolo e il Morichetti e, incredibile ma vero, scopavo anche!
 
Dopo lo champagne Nature Demarne-Frison che ha portato Fabiana siamo passati ai bianchi mentre ci mangiavamo la bufala, gli affettati e il vitello tonnato presi da Roscioli.

Paolo c'ha fatto scoprire il Telemaco 2011 - Campogrande. Bel vino, forse IMHO, un po' troppo expensive...
 

Ci siamo poi divertiti a bere alla cieca il Greco 2004 Pietracupa... e nessuno l'ha indovinato.
Abbiamo chiuso la batteria dei bianchi con il Corton Charlemagne 2004 Bonneau du Martray che ha portato Maurizio. Grande bottiglia.

Poi siamo passati ai rossi. Avevamo ancora fame e per accompagnarli ci siamo fatti una bell'amatriciana... :-D

Il primo è stato quello che avevo portato io. Le Pergole Torte 2009 di Montevertine. Giovane, tanta frutta croccante ma già buonissimo!!!
  
Quindi lo Charmes Chambertin 2005 di Rousseau di Alessio. Molto chiuso al naso ma con bella bocca. Da aspettare.
E come terzo il vino a sorpresa che ha portato Paolo, l'emozionante Torre Ercolana 1980 di Colacicchi.
Abbiamo poi chiuso in bellezza con il Don PX Convento Seleccion 1946 - Toro Albala perchè "a casa Lauro si flerta con l'ossidazione".
 
E ci siamo ovviamente spazzolati tutto il gelato preso da Marco Otaleg Radiconi

Direi una gran bella serata fra amici ;-)

09 luglio 2014

Collisioni, il festival a Barolo. Manca poco...

Sto facendo il count-down… manca poco più di una settimana e sarò in Langa a Barolo per l’evento Collisioni Harvest!!!
Musica, cultura, cibo e ovviamente tanto vino!
Diversi assaggi, convegni, seminari e degustazioni.
E sabato sera ovviamente ho già preso il biglietto per l’imperdibile concerto di Elisa.

Ci mancherebbe poi che perderò l’occasione - visto che in Langa non vado da oltre un anno - di fare qualche scatto all’alba e al tramonto girando nella vigne fra Monforte, Serralunga, La Mora, Verduno e la zona di Barbaresco.
E magari troverò anche il tempo di andare a visitare qualche azienda….


  

Ecco la mappa dell'evento... ci vediamo li!!!! 

03 luglio 2014

#BereRosa2014 : le mie foto agli amici

Ieri ero a Palazzo Brancaccio per il servizio fotografico all'evento #BereRosa2014 di Cucina&Vini.

Ecco qui alcune delle foto che ho scattato agli amici durante l'evento...




 













 












Non ho poi resistito a farmi un po' di piani a piedi... ma non lo dite in giro perchè non si poteva salire :-P


Con Cucina&Vini ci rivediamo di sicuro il 22 Novembre per #Sparkle2014 ... se non prima! 

Altre foto le troverete nella mia pagina Facebook

02 luglio 2014

Un recap sul Rosexpo' a Lecce

Un recap sul bellissimo evento Roséxpo- Salone Internazionale dei Vini Rosati, organizzato da De Gusto Salento tenutosi a Lecce a inizio giugno durante il quale ho lavorato come photoreporter. 

Ho conosciuto belle persone, girato in posti bellissimi e ho, ovviamente, bevuto e mangiato alla grande. 


Tutte le altre foto fatte, o quasi, le avevo pubblicate qui su Facebook!