Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2008

Lezioni di Sommellerie on-line?

Youtube ha aggiunto una nuova feature per i creatori dei video chiamata annotations che permette agli utenti di aggiungere commenti interattivi (note, sottotitoli e link) ai propri video. E' retroattiva, quinsi sarà possibile aggiungere note anche su video già precedentemente caricati.

Ci sono molte implicazioni, da quelle pubblicitarie e commerciale in primis, ma per un interessato come me ad imparare da esperti sommelier, quale occasione migliore se non andare a leggersi ad esempio le note scritte da Andrea Burde (classificato II sommelier d'Europa l'anno scorso) in occasione delle riprese di Aldo Sohm (poi Sommelier vincitore) alla sua decantazione di Petrus 1982 durante gli ultimi mondiali.

Al momento le annotazioni non vengono mantenute se il filmato viene portanto ad esempio nel mio blog. Annotazioni invece presenti sicuramente clicckando qui e vedendolo su Youtube

Il 2001 dei Produttori di Barbaresco

Immagine
Nella serata di ieri sono stato alla degustazione “Si fa presto a dire vino e cacio: le tome della Tradizione e il Barbaresco dei Produttori” organizzata da Atheneum presso la manifestazione Vinoforum a Roma con la partecipazione di Fabio Turchetti, giornalista enogastronomico da anni collaboratore per Il Messaggero, Rosa Capece, Maestra Assaggiatrice di Formaggi, e Aldo Vacca della Produttori del Barbaresco s.a.c, a cui ruberò alcune affermazioni inserite nella mio recensione.

Ovviamente mi focalizzerò più sui vini ma ciò non toglie che le tre tome assaggiate ieri in abbinamento ai barbareschi degustati provenienti da una delle più famose enogastronomie Italiane, La Tradizione appunto, siano state semplicemente fantastiche.

La Cantina Sociale dei Produttori del Barbaresco è da tempo considerata una delle cantine più valide della zona ed un esempio per le moderne cooperative.
Un riferimento per altri produttori anche per aver da sempre mantenuto, in un periodo in cui la dinamica dei prez…

Calice "MERAVIGLIA®"

Immagine
E' vero, non costa poco, tanto quanto un calice di cristallo della Riedel
comunque, ma visto quanto afferma il celebre e richiestissimo wine-maker Donato Lanati, e quanto si legge sul WEB, il Calice "MERAVIGLIA®" da lui progettato sembra valga veramente la spesa.... Unico neo forse le dimensioni...

Calice "MERAVIGLIA®" è il bicchiere creato da Donato Lanati per permettere una degustazione ottimale di tutti i vini. Soddisfacendo allo stesso tempo gli interessi di chi è alla ricerca del bello, del funzionale, dell’inconsueto.
E’ un prodotto di alto artigianato soffiato e lavorato a mano unico, con design ragionato. La sua forma decisamente originale è infatti caratterizzata da una corona circolare definita “anello di saturno”, nata dallo studio attento degli invisibili profumi che si sprigionano dal vino, risultato di una ricerca mirata a creare un contenitore unico, da utilizzarsi per tutti i vini, dotato della proprietà di esaltare i profumi e di ossigenare il vin…

La nuova cantina Antinori

Immagine
Bargino (FI), 2005

La nuova cantina della Casata Antinori: progettata dallo studio Archea Associati di Firenze sarà, a lavori ultimati una vera e propria Cattedrale del vino ad accogliere ad affinare negli anni fra gli altri i famosi Tignanello, Solaia, Badia a Passignano.
E’ un gioiello progettuale, dolcemente inserita nel paesaggio toscano, che non teme confronto alcuno con le astronavi di Luke Skywalker in Guerre Stellari, anzi.
Di fatto è una città sotterranea di 37 mila metri quadrati, non una Cantina, al cui interno si sposterà dal centro di Firenze, dopo decenni, il nuovo quartiere generale Antinori. Un involucro completamente interrato con volte e navate in perfetta armonia con il contesto naturale in cui è inserito. A titolo di esempio strade e piazzali di carico e scarico oltre ai parcheggi utilizzano il sottosuolo per non offendere il paesaggio circostante

Frateeelli d’Itaalia… l’Itaaalia s’è deeesta…

Immagine
Alla prima degli Europei per accompagnare dei buoni piatti e la nostra nazionale ho organizzato una bella serata in terrazza, e devo dire che, come l’Olanda, anche i VINI bevuti battono nettamente la misera Italia vista in campo 3-0!

Iniziamo con un VERDICCHIO CLASSICO DEI CASTELLI DI JESI DOC 2006, VILLA BUCCI, provenientente dalla regione delle Marche.
Vitigni: Verdicchio 100%
Titolo Alcol.: 13,5% - (11€)
Giudizio:
Dal colore giallo paglierino intenso, brillante, al naso ha un profumo delicato ma persistente con un bouquet di caramella, mela golden, pera, cedro e mandorla.
Secco in bocca ma equilibrato e rinfrescante, è perfetto con il nostro aperitivo, ma anche con verdure di stagione, la carne bianca e il pesce.

Il nostro secondo vino è stato un Tocai Friulano. Oramai va specificato. E che Tocai Friualano!
Per la precisione il Tocai Friulano 2006 - Villa Russiz.
Villa Russiz, locata a Capriva del Friuli (Go) e stata fondata nel 1869, ed è un azienda di 94 ettari di cui 30 destinati a v…

In difesa dell’identità del vino italiano

Immagine
Aggiungo poco, se non che io l'appello “in difesa dell’identità del vino italiano” l'ho già firmato.
Vi invito a leggerlo e fare altrettanto.


Le vicende riguardanti i casi di presunta violazione del disciplinare del Brunello di Montalcino hanno fornito lo spunto per l'ennesimo attacco nei confronti della tipicità e della storia dei vini italiani. A sferrare l'offensiva sono stati i teorici dell'omologazione, del liberismo selvaggio applicato al settore vitivinicolo, di quella malintesa modernità che vorrebbe qualsiasi prodotto enologico conforme ai canoni della richiesta di mercato. Ma chi sono queste persone?

Su Porthos 28, nel pezzo "Il mostruoso equivoco", si parla di un vero e proprio establishment, formato da consulenti, cantine industriali ma anche produttori medi e piccoli, critici e opinion leader. A unirli è la convinzione che il vino sia frutto di un protocollo applicabile ovunque, non a caso molti di loro sono i migliori clienti delle industrie …

Furore Bianco Fiorduva 2005 - Costa d'Amalfi IGT - Marisa Cuomo

Immagine
Venerdì ero a cena per festeggiare un compleanno in un eccellente ristorante di Fiumicino (RM), Pascucci al Porticciolo (recensione TigullioVino).
Per accompagnare un ottimo menù degustazione di pesce ho scelto il FURORE BIANCO FIORDUVA 2005 COSTA D'AMALFI DOC MARISA CUOMO

A sud del Golfo di Napoli, nel golfo di Salerno, si estende la Costiera Amalfitana. E’ il tratto di costa campana, situato a sud della Penisola Sorrentina, che si affaccia sul golfo di Salerno, delimitato ad ovest da Positano e ad est da Vietri sul Mare. È un tratto di costa famoso in tutto il mondo per la sua bellezza naturalistica con un paesaggio caratterizzato da montagne a picco sul mare, baie, piccole insenature, e rupi scoscese, sede d’importanti insediamenti turistici.
La Costiera Amalfitana è nota per la sua eterogeneità: ognuno dei suoi paesi ha il proprio carattere e le proprie tradizioni.

Fra questi unico nel suo genere è Furore, un piccolo comune di 800 abitanti, celeberrimo per il suo Fiordo, ristrett…