09 novembre 2011

Vignaioli di Langa 2011

Ami il Barbaresco ed il Barolo?

Ami i produttori che rispettano la tradizione e saranno presenti per raccontarti i loro vini?

Allora fossi in te non mi lascerei scappare i VIGNAIOLI DI LANGA 2011 sabato 12 e domenica 13 all’ Hotel Colombus di Via della Conciliazione 33, Roma.

Oltre alle annate 2007 e 2008 di Barolo e Barbaresco, saranno anche presenti due aziende che producono grandi bianchi piemontesi, il Timorasso e l’Erbaluce. (IMHO, ancora troppo sottovalutati ad oggi).

Ecco a seguire i produttori che saranno presenti:

  • Claudio Alario
  • Marco e Vittorio Adriano
  • Luigi Baudana
  • Gianfranco Bovio
  • Ca' Foja d'Or
  • Cascina delle Rose
  • Cascina Roccalini
  • Castello di Verduno
  • Giovanni Canonica
  • Giuseppe Cappellano
  • F.lli Cavallotto
  • Giuseppe Cortese
  • Giacomo Fenocchio
  • Ettore Germano
  • Az. Agr. Pier Luigi Lano
  • Eredi Lodali
  • Giuseppe Mascarello
  • F.lli Molino
  • Ada Nada
  • Pira di Chiara Boschis
  • Punset
  • Az. Agr. Ressia
  • Giuseppe Rinaldi
  • Teobaldo Rivella
  • Roccheviberti
  • Aurelio Settimo
  • Michele Taliano
  • Vajra
  • Az. Agr. Viglione

Per eventuali Contatti:

Tiziana Gallo – 338/8549619

tizianagallo@libero.it

www.vignaiolidilanga.com

2 commenti:

10santolo ha detto...

Evento interessante a cui ho potuto partecipare per solo un'oretta. Splendide espressioni di Barolo con eccellenze tra Cavallotto, Vajra (quest'ultimo anche per una Frisa molto interessante) e Germano. Monprivato molto buono...
Chiarissima la maggior bevibilità delle anante 2007 rispetto alle 2006 e 2005. Attenderei le riserve 2007 (non s'è fatto il Monfortino...)per capirne la potenzialità evolutiva....Peccato sia durata poco per me, ma ho incontratto con piacere i miei compagni d'avventura eno-passio-nomica!!!

10santolo ha detto...

Evento interessante a cui ho potuto partecipare per solo un'oretta. Splendide espressioni di Barolo con eccellenze tra Cavallotto, Vajra (quest'ultimo anche per una Frisa molto interessante) e Germano. Monprivato molto buono...
Chiarissima la maggior bevibilità delle anante 2007 rispetto alle 2006 e 2005. Attenderei le riserve 2007 (non s'è fatto il Monfortino...)per capirne la potenzialità evolutiva....Peccato sia durata poco per me, ma ho incontratto con piacere i miei compagni d'avventura eno-passio-nomica!!!