3 marzo 2009

Montepulciano d'Abruzzo Tonì 2002 - Cataldi Madonna

Vitigni: Montepulciano d'Abruzzo
Titolo alcol: 14,5%
Voto:
L'Azienda vinicola Cataldi Madonna, con i suoi 27 ettari vitati, si trova in località Piano - Ofena, piccolo comune di 600 abitanti in provincia dell'Aquila, ed il suo proprietario è il professore universitario Luigi Cataldi Madonna, un vignaiolo molto rigoroso che non lascia nulla al caso. Anche infatti in un'annata un po’ complicata come la 2002, ha prodotto un ottimo Tonì '02. Tonì è prodotto con uve provenienti dal vigneto Cona e matura in botte.


Bevuto oggi, dopo 3 anni di affinamento in cantina, risulta dal colore rosso rubino molto scuro, impenetrabile, veramente poco trasparente. Va lasciato respirare, e dopo qualche minuto, ecco che comincia ad esprime aromi intensi, ed eleganti di amarena molto matura, di prugna, di frutti rossi e neri di bosco come mirtillo, mora. Accenna poi la violetta e ha note di vaniglia, del cuoio e di erbe officinali. In bocca ha una notevole energia, è grasso e caldo, con una buona corrispondenza al naso. I suoi tannini sono ben eleganti e non aggressivi, è ben equilibrato dall'alcol e ha una grande struttura ed una lunga persistenza finale.


Deve essere servito a 18° in calici ampi e come abbinamento ideali ovviamente cibi con orginine abruzzese, ma in generale pappardelle al sugo di capriolo, selvaggina, brasati, carne arrosto, e formaggi stagionati.

Questo vino l’ho degustato presso un ottimo ristorante abruzzese,
L'angolo d'Abruzzo, che si trova a Carsoli una cittadina abruzzese a pochi km di distanza dal confine con il Lazio, in pieno Appennino. La cena è stata eccellente e anche dalle recensioni lette in giro confermo sia uno dei ristoranti piu' interessanti del Centro Italia anche grazie alla particolare attenzione per i prodotti del territorio, il che rende i pastori Abruzzesi protagonisti di ogni piatto: dagli insaccati ai formaggi, dalle carni ai dolci. Ha inoltre una cantina sconfinata, visitabile peraltro – cosa che ovviamente ho avuto il piacere di fare con il titolare, scambiando due chiacchiere - ma basta leggere la carta dei vini per averne già un idea.

Nessun commento: