4 gennaio 2010

Osso San Grato 2004 - Antoniolo

Ho accompagnato la cena di Capodanno con l’Osso San Grato 2004, preso direttamente presso l'azienda Antoniolo - su mia commissione ovviamente, ndr - da un collega/amico che si trovava dalle parti di Gattinara i primi di dicembre.

L'azienda fondata nel 1948 è oggi guidata da Rosanna Antoniolo accompagnata dai figli Alberto e Lorella. Ha un impostazione produttiva molto classica, ed è tra le migliori aziende produttrici del nord Piemonte.

Il loro vigneto di Nebbiolo, detto Spanna localmente, è di c.ca 5ha di viti impiantate all’inizio degli anni ’60, ed è coltivato sopra un terreno sub-acido di origine vulcanica con un esposizione dei filari verso sud.
Produssero l’osso San grato per la prima volta nel ’74.

La bottiglia bevuta del 2004, come da foto, è la 3987 di 5292, alla luce dei 68 quintali di uva raccolti.

Dal rubino scuro tendente al granato, aveva archetti nel calice che hanno ben evidenziato la sua consistenza.
Al naso un incredibile intensità e profumi decisamente eleganti.
Ampio dai piccoli frutti di bosco, alla marasca, ai fiori secchi, dalle note speziate e balsamiche, ad accenni di vaniglia, pepe, caffè, thè, cuoio.
L’esame gustativo esaltava ulteriormente il gran vino nel bicchiere. Con un attacco caldo e morbido, equilibrato da una buona acidità e dai tannini di estrema finezza. Il finale era lunghissimo.

E' iniziato bene l'anno!

Azienda Agricola Antoniolo
Corso Valsesia, 277 – 13045 Gattinara (VC)
Tel. 0163 833612

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Auguri Andrea e bell'inizio con questo splendido Gattinara

gabvat ha detto...

complimenti ... qua si beve e anche bene... un consiglio ; dai meno retta alle guide ed ai sommelier ... prova i baroli di Beppe " citrico " Rinaldi ...

Il Beone Fotografo (Andrea Federici) ha detto...

Grazie del consiglio... considera che ho visto l'altro giorno in enoteca un CANNUBI S. LORENZO 2004 ed ero li li per prenderlo... è solo una sofferenza ogni volta metterli in cantina e doverli/volerli attendere ancora un po' per farli affinare al top.... (soprattutto per esempio quelli di Serralunga)
Ciao Andrea, Ilbeonefotografo