6 settembre 2012

Gumphof in Valle d'Isarco

A fine agosto, dopo la visita da Garlider a Velturno, la mia tappa successiva è stata l’azienda Gumphof a Novale di Presule all’inizio della Valle d’Isarco (a due passi da Fiè allo Sciliar).

 


Arrivato in leggero anticipo comincio a scattare qualche foto in compagnia del papà di Markus Prackwieser, il Sig. Johann, mentre Markus termina di far visitare l’azienda ad un produttore di Stoccarda e ad un altro ragazzo dell’ONAV Milano di cui non ricordo il nome (... sorry se leggi il post).


I vigneti, sul versante est della Valle d’Isarco, sono ad un altitudine che va dai 350 ai 550 metri su pendii davvero scoscesi, con una pendenza che vai dai 50-70% ai piedi dello splendido Sciliar ed un esposizione diretta al sole da metà mattinata sino al tramonto.

Nei 5 ettari le varietà che coltiva sono Pinot Bianco, Sauvignon, Gewürztraminer, Schiava e Pinot Nero, su di un terreno ricco, con disgregazioni porfiree e sedimenti alluvionali sabbiosi e arenacei dal fiume Isarco.

Nella zona è notevole l’escursione termica giorno-notte con un influsso caldo  proveniente dal bacino di Bolzano e un vento freddo dal nord della Valle d’Isarco.

In azienda sono in corso lavori di ampliamento della cantina dove la vinificazione viene fatta in vasche d' acciaio e poi in botti grandi di legno.
 

Markus nel produrre i suoi vini cerca di fargli rispecchiare sia la natura da cui provengono che la personalità di chi li ha prodotti, con l’obiettivo siano equilibrati fra innovazione e tradizione.

Assieme alle altre persone in visita abbiamo poi degustato i suoi vini.

Mi ha sorpreso molto positivamente il suo Schiava. 
Di bella beva, sapido, con tannini più "morbidi" delle mie attese e una buona mineralità.
(Schiava)

 

Fra gli altri, quello che più ho apprezzato è stato il suo Weißburgunder, di un bel paglierino molto carico, al naso con note di mela golden, cedro, e spruzzi salmastri. Fresco e salino in bocca.

Salutati gli altri ospiti mi sono fermato con Markus per girare assieme nelel sue vigne ed in cantina.

Un grazie davvero a Markus per la sua estrema ospitalità e la schiettezza nel raccontare la sua azienda e i suoi vini.
Gran bei vini!


Nessun commento: