24 ottobre 2011

Rassegna Chiantigiana

Organizzato dall'Enoclub Siena, Sabato 19 novembre, dalle 14 alle 19.30, ampia rassegna CHIANTIGIANA con degustazione vini dell'area del Chianti Classico e affini, al ristorante Larys, Via Basento, Roma.

Presenti molti produttori, raddesi e lamolesi in testa.

In aggiunta, dalle 17 circa, seminario gambelliano, dove verranno ripercorse, per tappe, vini ed aneddoti, l'epopea del miglior maestro assaggiatore ogni epoca, Giulio "bicchierino" Gambelli (posti seminario molto limitati).


Ecco la lista delle aziende partecipanti.

Radda in Chianti:
Caparsa (con Paolo Cianferoni)
Montevertine
Monterinaldi
Monteraponi (con Michele Braganti)
Val delle Corti (con Roberto Bianchi)

Lamole:
Fattoria di Lamole (con Paolo Socci)
I Fabbri (con Susanna Fabbri)
Castellinuzza (con Serena Coccia)
Castellinuzza e Piuca (con Simone Coccia)

Castellina in Chianti:
Bibbiano (con Tommaso Marrocchesi, seminario Gambelli)
Villa Rosa

Gaiole in Chianti:
Badia a Coltibuono (con Roberto Stucchi Prinetti)
Podere Erbolo

Val d’Elsa
Fattoria di Cinciano

Lista parziale dei vini presenti:

Chianti Classico Riserva Baron’Ugo 2007 – Monteraponi
Chianti Classico Riserva Il Campitello 2008 – Monteraponi
Chianti Classico 2009 – Monteraponi
IGT Merlot Iugero 2008 – Monteraponi
Chianti Classico 2003 – Monteraponi (per seminario Gambelli)
Pian del Ciampolo 2009 – Montevertine
Il Montevertine 2008 – Montevertine
Le Pergole Torte 2008 – Montevertine
Cannaio 1985- Montevertine (seminario Gambelli)
Il Sodaccio 1997 – Montevertine(seminario Gambelli)
Rosso di Caparsa – Caparsa
Chianti Classico Riserva Caparsino – Caparsa
Chianti Classico Riserva Doccio a Matteo – Caparsa (piccola verticale di annate significative)
Chianti Classico 2005 – Val delle Corti
Chianti Classico Riserva 2007 – Val delle Corti
Chianti Classico 2008 – Val delle Corti
Chianti Classico Lamole 2008 – I Fabbri
Chianti Classico Lamole 2009 – I Fabbri
Chianti Classico Olinto 2009 – I Fabbri
Chianti Classico Terre di Lamole 2009 – I Fabbri
Chianti Classico I Fabbri 2004 – I Fabbri
Chianti Classico I Fabbri 2009 – I Fabbri
Chianti Classico Le Stinche Castello di Lamole 2007 – Fattoria di Lamole
Chianti Classico Riserva Vigna Castello di Lamole 2007 – Fattoria di Lamole
Chianti Classico Antico Lamole Vigna Grospoli 2008 – Fattoria di Lamole
Chianti Classico 2009 – Castellinuzza
Chianti Classico 2005 – Castellinuzza e Piuca
Chianti Classico 2006 – Castellinuzza e Piuca
Chianti Classico 2007 – Castellinuzza e Piuca
Chianti Classico 2008 – Castellinuzza e Piuca
Chianti Classico 2009 – Castellinuzza e Piuca
Chianti Classico 2008 – Castello di Cinciano
Chianti Classico Riserva 2007 – Castello di Cinciano
Vin Santo – Castello di Cinciano
Chianti Classico 2008 – Badia a Coltibuono
Chianti Classico 2009 – Badia a Coltibuono
Chianti Classico Riserva 1999 – Badia a Coltibuono
Chianti Classico Riserva 2007 – Badia a Coltibuono
Sangioveto 2007 – Badia a Coltibuono
Vin Santo del Chianti Classico 2005 – Badia a Coltibuono
Chianti Classico 2009 – Villa Rosa
Chianti Classico Riserva 2007 – Villa Rosa
Poggio ai Rovi 2008 – Villa Rosa
Chianti Classico Riserva 1969 – Villa Rosa (seminario Gambelli)
Chianti Classico Riserva 1971 – Villa Rosa (seminario Gambelli)
Salvino 2004 – Podere Erbolo
Salvino 2005 – Podere Erbolo
Salvino 2006 – Podere Erbolo

Ecco a seguire la descrizione dell'evento di Davide Bonucci, presidente dell'Enoclub Siena ed organizzatore dell'evento:


"Dalle 14.30 in poi, un evento che presenta il vero spirito del Chianti Classico e della chiantigianità. Presenti personalmente molti dei produttori di riferimento tra quelli tengono conto dell'espressione autoctona, della forza non "migliorabile" del sangiovese. Che vivono nelle zone migliori delle campagne tra Siena e Firenze, quelle ricche di galestro e alberese, alte o molto alte, che un tempo si definivano poco adatte alla maturazione del sangiovese e che oggi possono produrre vini di grande finezza, spina acida, senza perdere l'espressione verace della terra, anche in annate calde e problematiche. Sono il presente e il futuro del tribolare agricolo, oltre le classifiche, le guide e i consorzi. Comunque a pieno titolo tra migliori vini italiani.

Sarà anche l'occasione per ripercorrere il percorso e il valore di un personaggio chiave dell'enologia italiana, il maestro assaggiatore Giulio Gambelli. Sangiovesista per vocazione, il suo naso nella maggioranza dei grandi vini toscani degli ultimi sessanta anni. Giulio va conosciuto e celebrato, lo faremo "ascoltando" i suoi vini e i racconti di chi l'ha avuto come nonno adottivo: Tommaso Marrocchesi dell'azienda Bibbiano. Gambelli circola a Bibbiano dagli anni Quaranta: assaggia, due chiacchiere con gli amici di sempre e poi giù a caccia nel "quadrilatero gambelliano". Tommaso vi racconterà..."


Ed ecco il programma:

Ore 14,30 – 19,30: Buffet e Banchi d'assaggio di vini Chiantigiani in presenza dei produttori;
Ore 15,00 – 16,30: Seminario sulla vita e i vini di Giulio Gambelli Parte I
  • Chianti Classico Villa Rosa Riserva 1971
  • Chianti Classico Rodano Viacosta Riserva 1995
  • Chianti Classico Bibbiano Montornello 95 (o 93 o 96 o 97)
  • Il Sodaccio Montevertine 1997
  • Salvino Podere Erbolo 2005 (o Pagliarese anni '70-'80)
Ore 17,00 – 18,30: Seminario sulla vita e i vini di Giulio Gambelli Parte II;
  • Chianti Classico Villa Rosa Riserva 1969
  • Cannaio Montevertine 1985
  • Monna Claudia Rodano 1990
  • Chianti Classico Bibbiano anni '70-'90
  • Chianti Classico Monteraponi 2003
Ore 19,30 – 20,30: Aperitivo;

Dalle 20,30: Cena di 4 portate con i produttori e degustazione dei Chiantigiani di Altura.

Ingresso:
15 € Buffet e Banchi d'Assaggio
25 € Singolo Seminario
35 € Cena

Informazioni:
Tel: 0685305130 (Mario Monfreda)

Tel: 3311078464 (Davide Bonucci)

Ci stiamo avvicinando alla bella giornata ... io oltre che degustare grandi vini curerò anche il servizio fotografico.


Ci aggiorniamo con un resoconto e tante (spero belle) foto!

3 commenti:

10santolo ha detto...

COme sai .. siamo prenotatiiii!!!

10santolo ha detto...

Come sai.... siamo prenotatiiiiiii!!!
grande evento in my honest opinion...

Andrea Federici (ilbeonefotografo) ha detto...

condivido pienamente la tua "honest" opinion! davvero da non perdere l'evento, durante il quale oltre che godermi il seminario e i vini che degusteremo... farò anche il fotografo :-)