14 ottobre 2011

EnoGrotta 2: Grandi attese... disattese

Ieri seconda serata della stagione per l'Enoclub Grottaferrata.

A cena dall'Oste della Bon Ora, il tema era "Arsenico o Vecchi Merletti? - Grandi vini alla prova del tempo".
Eccoli aperti in attesa che partisse il Menu di Massimo e Maria Luisa:


Crema di lenticchia con salsiccia

Fettuccine burro e alici (assaggio del nuovo menu)

Matriciana in cornucopia

Stinco di vitello al forno con patate

Dolce della casa


Come dice Ester "un occasione mancata".

A seguire il mio voto sui vini bevuti:

Nobile di Montepulciano Riserva Grandi Annate 1990 di Avignonesi: senza voto. Tappo! Era la sua prima annata prodotta... peccato!
Tignanello 1989 di Antinori: 88. Può piacere o meno, a me non ha mai esaltato, comunque è un validissimo Supertuscan. Anche a 22 dalla vendemmia.
Il Sodaccio 1988 di Montevertine: Senza voto. R.I.P. ... Sigh! era la bottiglia che più volevo godermi.
Barolo Bussia 1986 di Prunotto: 85. Corto e sotto le attese per esser un Barolo.
Intistieti 1985 di Case Basse - Soldera: 84. Deludente e nulla a confronto con la stessa annata bevuta in una precedente verticale fatta l'anno scorso dagli Enoclubbisti.
Brunello di Montalcino Poggio al Vento Riserva 1983 di Col d'Orcia: 87. Buono ma nulla di eccezionale.
Vigna Tondonia Tinto Gran Reserva 1981 di Lopez de Heredia: 88. Ha vinto lui per me. Il voto rispecchia un vino incredibilmente ancora giovane, un po' scomposto ma dalla discreta beva.

Aspettiamo ora di conoscere la media voto dei partecipanti.
Voti comunque più o meno simili che rispecchiano una serata storta per alcune bottiglie.

Le grandi aspettative ahimè sono state deluse.
Ci rifaremo alla prossima serata!

1 commento:

Andrea Petrini ha detto...

Che peccato!