27 luglio 2012

Il mio "primo" viaggio in Borgogna

Sono appena rientrato da una 5 giorni full time in Borgogna.

"Maremma impastata" che bel viaggio trascorso in piacevolissima compagnia!  

Visite nei grandi Domaine, fotografie dall'alba al tramonto e durante gli assaggi da botte, belle serate nei ristoranti di Beaune od ospiti a cena casa di Aude o di Voillot bevendo grandi bottiglie!

Ecco un breve resoconto con alcuni scatti fatti con l'iphone. (tranne gli autoritratti fatti con la Canon, il cavaletto e l'autoscatto).
Per le vere foto ci aggiorniamo fra qualche giorno ... sono tante e devo selezionarle... le vedrete nella mia pagina di foto su facebook, su flickr o nel mio sito di fotografia.

Partiamo da Roma domenica mattina all'alba.
La sera, arrivati a Beaune ceniamo a Le Gourmandin.
Gran bella cenetta... molto buone le escargot alla bourguignonne, ottimo il pollo di Bresse, ma sopratutto, fra i vari vini bevuti, 

è stato memorabile l'Hermitage 2005 di J.L. Chave
Luca ha tenuto con se la bottiglia come trofeo, ma... ieri ci fa sapere che 
"la troia maledetta di quella vacca della donna delle pulizie ha ben pensato di eliminare il vuoto, peraltro firmato dai presenti, dalla mi camera. Che il lupino del mignolo la tormenti per tutta la vita!"


Il primo giorno lo trascorriamo a trovare Domaine Sylvaine Cathiard, Domaine Mugneret-Gibourg, Maison Giraud e Terre de Velle. 


La cena  la facciamo in piacevole compagnia ospiti a casa di Aude.

 
Apriamo con il Calvarino 2006 per aperitivo mentre gli chef Luca e Giancarlo preparano le trofie al pesto! 
Altre bottiglie? robetta...
Montepulciano Valentini 1995
  
un fantastico!!! Brunello riserva 2004 di Biondi-Santi 
e due belle bottiglie Beaune Les Cras 2007 e 2002 



Il secondo giorno iniziamo le visite dal Domaine Louis Remy

per poi andare al Domaine Ponsot (mamma mia che vini!) 





e chiudere la giornata dal grande Voillot
Dopo gli assaggi da botte in cantina 
e un giro nelle sue vigne di Volnay, 
abbiamo poi trascorso una bella cena a casa di Jean Pierre... bevendo ovviamente "belle" bottiglie!
Apertivo con un bel Sancerre 2008,
poi il fantastico Fiorano 1988 ... che ha apprezzato e non poco anche Jean Pierre ...

per proseguire con le due bottiglie del Volnay Les Charmes '92 
ed il grande (!) Pommard Les Petzerolles 93
e chiudere quindi con lo Chateneuf du Pape del Domaine du vieux Telegraphe; annate 2000 - molto buono - e del 2009 - moooolto, troppo giovane!  


Il terzo giorno partiamo con la visita dal Domaine Fourrier.

Alle 10:30 io torno in albergo a recuperare un po' di sonno dovuto alle mie levataccie delle 4:30 per fare le foto all'alba... mentre i ragazzi proseguono il giro con la visita da Bouchard.

Il pomeriggio facciamo una passeggiata a Beane 

e poi tutti a cena da "Ciccio" alla Caves Madelaine.

Molto buone le escargot, ottimo il rognone ai funghi e... 

ottimi i vini bevuti alla "cieca" scelti da Ciccio su indicazioni di Armando. 
(Io ad oggi sono molto cieco sui vini di Borgogna... ma prima o poi il corso lo farò anche io


A nanna e alle 4:30 ultima levataccia per le foto al Clos des Lambrais.


Per le impressioni sull'annata 2011 vi rimando ai resoconti che faranno nei blog, nelle riviste o tramite altri canali il Magister Giancarlo Marino, Armando CastagnoMauro Erro, Luca Santini o Fabio Cagnetticon i quali ho trascorso delle splendide giornate.

Che spero fra un anno di ripetere.

2 commenti:

Mauro Erro ha detto...

si chiama Jean Pierre Charlotte e non Jean Louis...(Voillot)
:-)

belle foto (un paio già me le sono fregate)

Ciaooo

Andrea Federici ha detto...

... scritto di frettissima, una volta l'ho chiamato bene e una male :-)
Corretto, mercy!

già visto che te le sei fregate :-)

... e non hai ancora visto le foto serie!

ciaooo